venerdì 5 novembre 2010

Libero sfogo...

Ci sono giorni che avresti bisogno di stare sola, ma intorno tutto e tutti. La confusione, l'impegno, i discorsi stupidi della gente. Ci sono giorni che avresti voglia di dedicarlo solo a te stessa o a nessuno... invece parola d'ordine. Responsabilità! Troppe. E giù la testa. Ci sono giorni che rientri a casa e non avresti voglia nemmeno di aprire bocca tanta è la stanchezza. E ci sono giorni che la bocca la apri anche per ferire ...o forse prima di tutto per ferirti? Franca

6 commenti:

Miriam ha detto...

Qualunque cosa ti sia successa...su col morale dai...questo star tanto male serve già ad espiare...una bella tisana e a nanna. "Domani è un altro giorno" e sicuramente rivedreai il tutto sotto un'altra luce!!!
Sogni d'oro,
Miriam

๑۩۞۩๑ Barbara๑۩۞۩๑ ha detto...

come ti capisco!! Oggi sto nella tua stessa situazione!! Quanto vorre urlare e mandar tutti a quel paese!! MA giù la testa!!
dai passerà e tornerà il sereno...
barbara

V A N I A ha detto...

E noi non ti lasciamo da sola! Ti consola sapere che capita anche a noi?... Ti posso solo dire :
Fai un grosso respiro
oppure
urla a pieni polmoni
oppure
rompi qualche piatto che non ti piace piu'
oppure
prendi a pugni qualcosa di morbidoso
....
Sfogati!!!!
e poi rilassati e fai qualcosa che ti piace tantissimo, ma deve essere qualcosa per te , per coccolarti un pochino ...perche' a volte ne abbiamo bisogno.
Intanto ti coccoliamo noi
un bacione
vania

ornella ha detto...

Cara Franca mi associo alle amiche blogghine che prima di me ti hanno lasciato un incoraggiamento coccoloso... si si, succede a molte di noi, forse è la sensibilita' troppo esuberante, forse l'istinto di accudure, forse l'estremo altruismo, fa si che prima di NOI c'e' tutto il resto del mondo... questo probabilmente ci viene naturale ... forse è il nostro modo di evidenziare le nostre emozioni che troppo spesso teniamo celate per pudore... per timidezza o piu' probabilmente perche' non abbiamo ANCORA IMPARATO A CONCEDERCI DI DIMOSTRARLE, pingendo... urlando...esultando...ridendo...saltando... abbracciando...
Arrivano pero' i giorni in cui avremo davvero bisogno di ESSERE CAPITE, di essere abbracciate, di essere AIUTATE, di essere comprese e gratificate...molto spesso pero', chi ci sta intorno non ci riconosce questi bisogni, e va avanti come ha sempre fatto...
Credo sia necessario che PRIMA RICONOSCIAMO NOI i nostri bisogni per riuscire a proiettarli su chi ci sta accanto.
Cara Franca, grazie per avermi dato la possibilita' di riflettere e di ripassare queste " lezioni " che MOLTO SPESSO dimentico e mi ritrovo a tenere sotto controllo, GRANDI SENSI DI INGIUSTIZIA SUBITI... GRANDI FRUSTRAZIONI ... GRANDI ATTEGGIAMENTI IRRICONOSCENTI intorno a me.
Un abbraccio affettuoso ornella

monique 61 ha detto...

Ciao Franca, spero il brutto momento stia passando...Purtroppo succede spesso di trovarsi così...Ho letto quello che ti ha risposto Ornella, e mi trovo pienamente daccordo con ciò che ti ha scritto... Forza Franca,in parte sollievo a tutto questo "nero" che ti circonda,spero con tutto il cuore, tu possa trovarlo almeno un poco, attraverso tutte le persone a te care e come dico spesso io... Vedrai "passerà"... Un grosso abbraccio Monica

cleme ha detto...

Carissima, non giù la testa, ma su la testa! Non compiangerti, non essere triste: la vita è bella e merita sempre di essere vissuta e ricorda che qualcuno sta sempre peggio... un abbraccio stretto e forte!

Cerca nel blog